Io credo che ogni uomo abbia due patrie; l'una è la sua personale, più vicina, e l'altra: l’Italia

(Henryk Sienkiewicz, premio Nobel per la letteratura 1905)

L’italiano nel mondo

In tutto il mondo “Italia” è sinonimo di patrimonio culturale unico ed inestimabile (la più alta percentuale delle ricchezze artistiche mondiali si trova nel nostro paese), di ambiente naturale incredibilmente vario e di straordinario fascino (fra i primi paesi al mondo per biodiversità), di un’impressionate storia plurimillenaria, di una tradizione enogastronomica invidiatissima e fortemente evocativa, di creatività originale al limite del geniale, e di quelle che ormai convenzionalmente vengono chiamate le eccellenze nel settore del lusso (moda, motori, architettura d’interni e d’esterni, manifatture artigianali e via dicendo).

L’Italia inoltre è stata ed è la patria dell’opera cosicché non esiste cantante lirico al mondo che non abbia nel suo bagaglio culturale lo studio dell’italiano, almeno dal punto di vista fonetico, e nel suo bagaglio di esperienze un viaggio in Italia, se non per studi musicali, almeno per immergersi nella realtà da cui è scaturita la rappresentazione scenica dell’opera.
Non meno che dell’opera, l’Italia è riconosciuta anche come maestra di cinema e i grandi del neorealismo italiano sono ancora oggi modello oggetto di studio in tutte le scuole di recitazione e di regia del mondo. Gli omaggi al cinema italiano di registi come Scorsese, Tarantino o Spielberg contribuiscono a suggerire l’Italia come meta di studio e di ricerca per ampi settori legati alla filmografia e anche al teatro (che nella sua forma moderna nasce proprio in Italia).

A tutto ciò va aggiunto l’inimitabile e ormai iconico stile di vita e – come a rappresentare degnamente quanto sopra esposto – una lingua spesso percepita come “la più bella”: non a caso l’italiano, al di là di dubbie graduatorie, è ufficialmente la lingua più studiata al mondo per piacere.

Nell’intero pianeta l’Italia è quindi vista e percepita come una grande nazione raccolta in un piccolo stato, anzi una superpotenza mondiale quanto a beni culturali, artistici e storici ma anche civili, creativi. Le straordinarie meraviglie dell’Italia affascinano il mondo e per questo l’identità italiana valica i confini nazionali, diventando così un fenomeno transnazionale in qualche modo difficilmente definibile per noi italiani, ma facilmente percepibile da tutti gli stranieri che visitano il nostro paese e studiano la bella lingua nelle numerosissime scuole di italiano L2 distribuite su tutto il territorio nazionale.

it_IT
en_US it_IT